Homo oeconomicus vs ζῷον πολιτικόν: analisi sulla natura dell’uomo in era digitale

La filosofia ha sempre, fin dagli albori della sua nascita, posto delle domande cui ha cercato di rispondere nei modi più variegati. Senza dubbio una delle domande più frequenti è ed è stata “chi è l’uomo?” e, di conseguenza, “qual è la natura dell’uomo?”.

Una delle più note risposte a questa domanda la diede Aristotele, nella Politica, asserendo:

« L’uomo è per natura un animale sociale. La società è un fatto naturale e anteriore all’individuo (umano)»

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Intervista a Diego Fusaro, filosofo

Intervista a Diego Fusaro, filosofo from Emanuele Tudisco on Vimeo.

Questa mattina ho intervistato il filosofo Diego Fusaro , raggiungendolo telefonicamente. Abbiamo avuto una chiacchierata di mezz’ora circa nel corso della quale abbiamo affrontato temi come il ruolo della filosofia oggi, il capitalismo come fenomeno metafisico, l’etica nel capitalismo, il rapporto Internet-filosofia, il concetto di rivoluzione, Internet e politica, la filosofia rapportata alla società dell’informazione.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

RivoLezione Digitale: come il digitale ha cambiato e potrebbe cambiare la scuola?

In un articolo pubblicato dalla rivista Wired Italia sul numero di maggio viene raccontato il fenomeno di una scuola superiore di Bergamo che ha avviato una sperimentazione in fatto di tecnologie digitali: l’articolo inizia con l’immagine della classe che, impegnata nel commentare chi un testo di Kafka chi del Verga, annota e prende appunti con degli iPad, muniti di Wi-fi, gratuitamente offerto dall’istituto scolastico.

La professoressa di italiano Dianora Bardi, curatrice del progetto del Liceo Lussana, sottolinea come però

l’innovazione non sta nella tecnologia, ma nel modo in cui stiamo cambiando il modo di apprendere dei ragazzi.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

TORINO CAPITALE “SOCIAL”

Tutti, prima o poi, ci troviamo a fare i conti con il problema della ricerca di quelle informazioni quotidiane così utili ma spesso difficili da ottenere a causa delle code agli sportelli,alle chiamate al centralino, alle disperate ricerche tra gli uffici comunali.

L’alternativa a tutto questo c’è e si chiama social network. Proprio così, i social network possono essere una validissima agevolazione in questo campo e la prova è la città italiana più digitale: Torino.

Continua a leggere

SCUOLA ITALIANA INABILE DIGITALE

Il titolo di questo post è lo stesso dell’articolo apparso pochi giorni fa sul giornale “Metro” di Torino. Lorenzo Grassi mette in evidenza il modo in cui in Italia si senta parlare ,ormai da anni,dell’inserimento di nuove tecnologie al servizio della scuola e dell’istruzione ma ,nella realtà si rimanga così indietro rispetto al resto d’Europa.

Continua a leggere

Wikihouse: quando la casa diventa open source

Differenti tipologie di abitazioni create dal progetto Wikihouse

Wikihouse è un progetto londinese, creato dagli architetti dello studio00:/, che ha l’obiettivo di rendere l’edilizia open source. Sin dal nome (che evoca univocamente la celebre enciclopedia Wikipedia) si intuisce come questo strumento sia open source ed user-generated.

Ciò cosa implica? Questo significa che il progetto è libero ed aperto a tutti, sia che si voglia contribuire alla progettazione dell’abitazione, sia che si voglia semplicemente accedere al progetto per poterlo realizzare pragmaticamente.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

MoVimento 5 Stelle: franchise di qualità? E la rete?

Pizzarotti con Beppe Grillo

Dopo le elezioni amministrative conclusesi in tutta Italia lunedì scorso con il voto ai ballottaggi delle amministrative, il MoVimento 5 Stelle si è imposto per la poltrona di sindaco dopo tre anni dalla sua nascita in 4 comuni: Parma (Federico Pizzarotti, 39), Comacchio (FE, Marco Fabbri, 29) , Mira (VE, Alvise Maniero, 26), Sarego (VI, Roberto Castiglion, 32).

Un successo sorprendente, considerando la novità che questo movimento rappresenta in Italia. Ponendosi come un movimento anticasta, contrario alla definizione canonica di partito politico, per loro sinonimo di corruzione e inefficienza, alla luce dei numerosi scandali riguardanti la politica italiana, indipendentemente dallo schieramento, oltre che di disinteresse nei confronti dei cittadini, mettono in campo una proposta nella quale i protagonisti della politica sono i cittadini stessi, mediante l’utilizzo del Web, volto a formare una rete di cittadini in continuo contatto tra loro. Il MoVimento 5 Stelle ha un programma ben definito a livello nazionale, che si può trovare sul suo sito, e di volta in volta è modificato a livello locale, secondo le esigenze del luogo.

->

Contrassegnato da tag , , , , , ,

KINDLE, UNA LIBRERIA A PORTATA DI MANO

 

Il libro è ormai da centinaia di secoli il simbolo più importante e rappresentativo della cultura umana.In effetti oltre al valore reale di portatore di sapere(e non solo) il libro ha, per molti, anche un certo valore simbolico;per libro intendo quell’oggetto di carta composto da pagine piene di inchiostro.

La precisazione appena fatta potrebbe apparire ridicola, ma in realtà diventa sempre più necessaria visto che oggi il nostro amato libro di carta si avvia a diventare una “specie” in via d’estinzione.In realtà sarebbe più corretto dire che il libro di carta si sta evolvendo;ebbene si anche l’oggetto che più ha resistito alla digitalizzazione sta crollando sotto i duri colpi di Amazon e del suo lettore di libri elettronici meglio noto come Kindle.Inizialmente destinato al mercato statunitense,Kindle è stato poi lanciato in tutto il mondo a partire da ottobre 2009, inizialmente solo nella versione in lingua inglese. A partire dal 1 dicembre 2011, il Kindle è disponibile anche per il mercato italiano.Dotato di connessione wi-fi,Kindle(dall’inglese to kindle,ovvero accendere un fuoco) permette di scaricare e tenere in memoria migliaia di libri.
Continua a leggere

Un mondo di vetro: riflessione su una possibile società futura (ma non troppo)

È intessante questo video dello scorso anno realizzato da Corning, società produttrice di vetri speciali e ceramiche, nel quale si prefigura un possibile nuovo modo di vivere nel mondo, in cui l’uomo è totalmente immerso nella tecnologia.

Caratteristica di questo modus vivendi apparentemente fantascientifico è l’abitazione, nella quale, sostanzialmente, ogni vetro è interattivo e permette un’interoperatività che permea talmente tanto nell’esperienza di vita da sembrare molto lontano nel tempo, e nel quale tutto ció che non dovrebbe essere “intelligente”, sembra tale. È da notare, peró, ed è probabile che il lettore se ne stupirà, che gran parte degli oggetti rappresentati in questa realtà montata ad arte (e dove probabilmente l’unica cosa fantascientifica è la felicità della famigliola) sono prototipi già realizzati i cui principali vincoli alla loro distribuzione su larga scala sono solo i costi e le batterie non sufficientemente durevoli.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

La digitalizzazione della salute

laptop and stethoscope

Al giorno d’oggi, l’uso del digitale permea ogni aspetto del quotidiano. 
Esso ci offre strumenti per tutto: dalla ricerca di informazioni, alla prenotazione di vacanze, all’acquisto di prodotti di diversa natura, sino agli strumenti che permettono un vero e proprio rapporto sociale. Il digitale è quindi un aggregatore di diversi aspetti che riguardano la nostra vita. Tali strumenti sono per lo più impiegati dalla Generazione Y, ovvero quell’insieme di giovani nati dagli anni Novanta in poi, “caratterizzata da un maggiore utilizzo e familiarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali”. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,